COMAS -Nuove Tecnologie per la Conservazione del Patrimonio Sommerso

  NUOVE TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO SOMMERSO: I RISULTATI DEL PROGETTO COMAS

 

investiamo

loghi comas

 mibac Soprintendenza Archeologia della CampaniaPolo Museale della Campania
 Dove:
Quando:
Castello di Baia, Via Castello, 39, Bacoli (NA)28 Ottobre 2015

 

Moderatore: Roberto Petriaggi, Direttore di Archaeologia Maritima Mediterranea

10:00 Registrazione dei Partecipanti

10:30 Apertura del Convegno

Gino Mirocle Crisci, Magnifico Rettore dell’Università della Calabria (UNICAL)

Gisella Capponi, Direttore dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR)

Alessandro Franzoni, Amministratore Delegato di WASS – Whitehead Sistemi Subacquei s.p.a.

Lorenza Manfredi, Esperto tecnico scientifico per il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

11:00 Saluti delle autorità

Adele Campanelli, Soprintendente Archeologico della Campania

Mariella Utili, Direttore del Polo Museale della Campania

Tommasina Budetta, Soprintendenza Archeologia della Campania

Maria Grazia Ruggi d’Aragona, Soprintendenza Archeologia della Campania

Pierfrancesco Talamo, Soprintendenza Archeologia della Campania – Polo Museale della Campania

Josi Gerardo Della Ragione, Sindaco del Comune di Bacoli

11:30 Ricordo di Paolo Caputo

11:45 Apertura dei lavori

Gabriele Gomez de Ayala

L’Area Marina Protetta di Baia e il Progetto COMAS: una sinergia per lo sviluppo della ricerca

Barbara Davidde, ISCR

La conservazione in situ del patrimonio archeologico sommerso: il contributo dell’ISCR al Progetto COMAS

Mauro La Russa, UNICAL – Enrico Maccaglia, Syremont s.p.a.

Nuovi prodotti per la conservazione dei materiali lapidei in ambiente subacqueo

Fabio Bruno, UNICAL

Strumentazioni innovative per il restauro subacqueo

Giuseppe di Stefano, Ageotec s.r.l.

Sviluppo di un veicolo a controllo remoto per la manutenzione delle strutture sommerse

Ramona Guida, WASS – Whitehead Sistemi Subacquei s.p.a.

Un sonar innovativo per l’archeologia subacquea

Giacomo Saviozzi, Scuola Superiore S. Anna di Pisa

Sensorizzazione e controllo di un veicolo subacqueo dotato di braccio manipolatore

13:30 Pranzo a buffet offerto da WASS s.p.a.

14:30 Visita al Museo e dimostrazione delle tecnologie sviluppate nell’ambito del Progetto COMAS

16:00 Chiusura lavori

La partecipazione al convegno è gratuita previa registrazione sul sito www.comasproject.eu

This post is also available in: Italian