TECNOLOGIE INNOVATIVE PER LA RIMOZIONE E LA PREVENZIONE DA BIODETERIOGENI PER LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI

24 Settembre 2020 – Ore 10-18

Green Virtual Lab 2020

Perché Green LAB 2020: In questi ultimi anni sono stati realizzati e immessi sul mercato del settore dei beni culturali differenti prodotti basati sulla  green chemistry e sulle biotecnologie per la prevenzione e la manutenzione delle superfici degradate da biodeteriogeni. L’evento intende analizzare lo stato dell’arte in merito ai nuovi prodotti Green, con un focus sui principi scientifici e in particolare la loro reperibilità, applicabilità ed efficacia su differenti supporti.

Come funzionerà: L’evento sarà basato sulla presentazione di prove laboratoriali e casi studio al fine di definire le caratteristiche dei prodotti presentati, integrando la parte teorica con la presentazione di applicazioni pratiche.  La terza edizione di Green Lab sarà sviluppata mediante la piattaforma Zoom.

Come contribuire all’iniziativa: è possibile partecipare sia come uditore che presentando la propria soluzione green, formulata per il settore dei beni culturali, inviando all’indirizzo info@yococu.com entro il 12 Luglio p.v., un breve abstract di max 500 caratteri (spazi esclusi) riportante  titolo, autori e eventuale affiliazione. In alternativa è possibile realizzare un video di presentazione del proprio lavoro di max 3 minuti da inviare a info@yococu.com via WeTransfer. Il contenuto del video dovrà riportare il nome dell’autore della presentazione, eventuale affiliazione, il nome del prodotto o il titolo della ricerca che saranno presentati.

Costo: l’evento è totalmente gratuito, previa registrazione all’indirizzo  info@yococu.com riportando nome cognome, eventuale affiliazione, ambito professionale o di studio entro il 1 settembre 2020

Organizzatori: YOCOCU in collaborazione con il DIBEST dell’Università della Calabria, ISAC –CNR, ENEA  e BioTersus

Partner: in progress

Info & Contatti: info@yococu.com

Comitato Organizzatore: Andrea Macchia, Laura Rivaroli, Fernanda Prestileo, Mauro Francesco La Russa, Chiara Alisi, Luigi Campanella, Federica Sacco

  

 

This post is also available in: Inglese