STORIA_1

La pianta del Colosseo, i colori di una terra lontana. Sono questi i dettagli che rivelano la nostra storia. 

[vc_row][vc_column][vc_single_image image=”3707203″ img_size=”full” alignment=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_custom_heading text=”La pianta del Colosseo, i colori di una terra lontana. Sono questi i dettagli che rivelano la nostra storia.

Nel 2008 a Roma, un gruppo di giovani professionisti nel campo delle scienze applicate ai beni culturali decide di creare un network: YOuth in COnservation of CUltural Heritage, da tutti noto come YOCOCU. Un nome tra il cacofonico e  il giocoso, sfiorando il dadaismo, che nasconde, in realtà, una rivoluzione del ruolo e del modo  di vedere i beni culturali come entità unica nell’insieme delle culture veicolate.

Nel 2014 in Azerbaigian si decide di trasformare, o meglio strutturare, la forza di YOCOCU: nasce l’organizzazione YOCOCU con sede in Italia e national office in diversi paesi europei e non.

A ricordare questi momenti il logo YOCOCU. Non una semplice grafica, ma una firma, simbolo della scintilla creativa che da sempre ci contraddistingue e che custodisce al suo interno i due momenti più importanti della nostra vita.” font_container=”tag:h2|font_size:24|text_align:left|color:%23000000|line_height:1.5″ google_fonts=”font_family:Actor%3Aregular|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal”][/vc_column][/vc_row]

This post is also available in: Inglese